«Esprimo vicinanza e solidarietà, come uomo e come sindaco, ai titolari dello stabilimento balneare “Playa Margarita” che è andato distrutto a causa di un incendio nella notte fra lunedì e martedì scorso ed auspico che l’attività di indagine da parte dei Carabinieri possa al più presto assicurare alla giustizia i responsabili di questo gesto criminale e dissennato»: è la dichiarazione del Sindaco di Margherita di Savoia, avv. Bernardo Lodispoto, all’indomani del rogo avvenuto ai danni di un noto stabilimento balneare collocato sul Lungomare Cristoforo Colombo.

«Avverto indignazione e rabbia per questo grave episodio, che dimostra come non si possa e non si debba abbassare la guardia nella lotta a difesa della legalità. A nome dell’amministrazione comunale chiederò alle Forze dell’Ordine – conclude il Sindaco Lodispoto – di intensificare le attività di vigilanza e controllo del territorio nelle ore notturne anche adesso che l’estate è ormai finita: non tollereremo che a Margherita di Savoia si verifichino ancora episodi del genere, che mettono a rischio l’incolumità dei nostri concittadini e le attività commerciali e turistiche di persone per bene che operano per migliorare la qualità della vita nel nostro territorio. La sicurezza dei cittadini è un bene non negoziabile e gli interventi di contrasto e prevenzione sono necessari per evitare il ripetersi di simili gesti scellerati».

 

DALLA RESIDENZA MUNICIPALE