Sei qui: Home Diritto al voto
Comune di Margherita di Savoia
"Sono elettori tutti i cittadini italiani che abbiano compiuto il diciottesimo anno di età e non si trovino in alcuna delle condizioni previste dall’art. 2” (DPR 223/1964)".
Le condizioni che debbono sussistere per l’esercizio del diritto al voto sono:
  • la cittadinanza italiana (per particolari tipi di elezioni fanno parte del corpo elettorale anche i cittadini dei paesi appartenenti all’Unione Europea);
  • maggiore età (il compimento del 18° anno di età fa acquistare il diritto elettorale ad esclusione della elezione del Senato della Repubblica per la quale è previsto che gli elettori devono aver compiuto il 25° anno di età);
  • l’assenza di cause ostative, le quali escludono dall’esercizio del voto:
    - coloro che sono stati dichiarati falliti finché dura lo stato di fallimento, ma non oltre cinque anni dalla data della sentenza dichiarativa del fallimento;
    - coloro che sono sottoposti, in forza di provvedimenti definitivi, alle misure di prevenzione, finché durano gli effetti dei provvedimenti stessi;
    - coloro che sono sottoposti, in forza di provvedimenti definitivi, a misure di sicurezza detentive o alla libertà vigilata o al divieto di soggiorno, finché durano gli effetti dei provvedimenti stessi;
    - i condannati a pena che comporta l’interdizione perpetua dai pubblici uffici;
    - coloro che sono sottoposti all’interdizione temporanea dai pubblici uffici.
Sezioni elettorali

Al fine di una migliore gestione del corpo elettorale il territorio comunale è suddiviso in sezioni elettorali.  Ogni sezione ha una propria circoscrizione che comprende determinate aree di circolazione (vie, piazze, vicoli, ecc.) o parte di esse comprese in una determinata area del Comune SEZIONI ELETTORALI.
In occasione delle consultazioni elettorali presso ogni sezione elettorale è istituito un Ufficio elettorale o Seggio composto da un PRESIDENTE DI SEGGIO  e da quattro SCRUTATORI (ridotti a tre per i referendum) e da un  segretario nominato dal Presidente.

Cittadini residenti all’estero

I cittadini italiani residenti all’estero, iscritti nelle liste elettorali, possono esercitare il diritto di voto
  • per corrispondenza nella circoscrizione Estero
  • in Italia, nella circoscrizione del territorio nazionale relativa alla sezione elettorale in cui sono iscritti, previa opzione da esercitare per ogni votazione (l’opzione va esercitata entro il 31 dicembre dell’anno precedente a quello previsto per la scadenza naturale della legislatura o entro il decimo giorno successivo all’ indizione delle votazioni, in caso di scioglimento anticipato delle camere o di indizione di referendum popolare).
Il voto per corrispondenza va applicato in occasione di elezioni politiche e di svolgimento di referendum a carattere nazionale (abrogativi o costituzionali ex articoli 75 e 132 della Costituzione).
  Super AnadrolIn particular, Texas Loans Online can cater to the needs of its residents. But it is worth noting that these tests were carried out on the blood cells. Therefore, it's too early to say about scientific evidence of Viagra In Canada influence on blood clots.