Sei qui: Home News IL SINDACO MARRANO, ECCO COME STIAMO LAVORANDO PER CAMBIARE LA CITTÀ
Comune di Margherita di Savoia

“Il seme del cambiamento è stato gettato, ora occorre saper attendere i frutti”. Si riassume così, con le parole conclusive del sindaco Paolo Marrano, il primo pubblico confronto dal titolo ‘L’amministrazione comunale incontra i cittadini’. Teatro della manifestazione, la scorsa domenica mattina, il Giardino d’Inverno del Grand Hotel Terme.

Moderato dal giornalista di Telesveva, Salvatore Patrarolo, il dialogo vede protagonisti gli amministratori della giunta Marrano, unitamente agli operatori dell’informazione ed i tanti cittadini convenuti.

 

La premessa | “È un appuntamento annunciato in campagna elettorale – esordisce il primo cittadino – . Eccoci, dopo 5 mesi, qui, per spiegare cosa esattamente è successo, tra percorsi iniziati, altri ereditati e problemi. Abbiamo cercato di curare i rapporti coi diversi livelli istituzionali, per restituire il giusto ruolo a Margherita, dopo che una mala amministrazione precedente aveva allontanato l’amministrazione locale dal resto. Occorreva rimettere in moto e riordinare la macchina amministrativa. Non credevo di trovare una situazione così grave per carenze di personale e requisiti professionali. Abbiamo cominciato dalla rotazione del personale, ossificato dopo tanti anni in un determinato ruolo. Lo abbiamo fatto, senza creare danno ad alcuno. E ci stiamo ancora lavorando: è di qualche giorno la nomina di un tecnico che guardi i nostri conti disastrati. Ci sono tanti debiti che accerteremo, seguendo quanto indicato anche da una recente comunicazione ufficiale della Corte dei Conti. Sono tante le evasioni, o i crediti mai richiesti dalle precedenti amministrazione e che, oggi, vanno innanzitutto censiti, accertati e poi eseguiti senza esitazioni”.

 

Opere pubbliche | “Due grandi cose sono state fatte – annuncia il sindaco Marrano a giornalisti e cittadini -, malgrado siano trascorsi solo 5 mesi; sono state poste concrete basi di fattibilità progettuali in ambito Provincia e Regione per la costruzione della Stramurale di Margherita di Savoia, un’opera attesa da circa 40 anni. Basterà, con un passaggio in Consiglio Comunale, trasferire la proprietà di Via della Torretta all’Ente Provinciale, che si occuperà della riqualificazione”.

Per le zone Regina e Armellina, “abbiamo fatto qualcosa per le 300 famiglie non ancora proprietarie delle proprie abitazioni. Abbiamo contattato Ministero delle Finanze e Demanio, da cui abbiamo avuto rassicurazioni che trovano anche riscontro nel ‘decreto del fare’, per l’acquisizione delle aree oggetto di contenzioso nell’ambito dei beni demaniali disponibili per il Comune”.

 

Sviluppo | Dagli inviati delle testate presenti, pungolo sui temi legati allo sviluppo. “Stiamo lavorando sul fronte del biologico nell’agricoltura – replica il primo cittadino –, aderendo all’associazione ‘Città del Bio’, in alternativa ai sistemi tradizionali ormai in crisi”.

Ma sviluppo è anche sbloccare le opere pubbliche: Villaggio dei Salinieri, area ex Cral, Cinema scoperto, Fisherman Market. “Abbiamo chiesto finanziamenti alla Regione Puglia – fa sapere – , e pensato a bandi che possano privilegiare cooperative sociali e locali che si occupino anche della gestione, della promozione dei luoghi fisici e del territorio. È in atto un tavolo a tre tra Comune, AtiSale e Terme, per capire se possano esserci spazi di crescita comune. Sono passati appena 5 mesi, a fronte di decenni di abbandono. Si tralascino i gossip e le critiche strumentali, e si faccia lavorare questa amministrazione serenamente”.

Nella zona di Torre Pietra, al fine di investire su turismo e cultura, sono stati fatti diversi sopralluoghi per comprendere lo stato dell’arte. “Le risorse fin qui impiegate sono state decisamente sprecate – spiega il sindaco di Margherita – : non pensare alla gestione dopo la ristrutturazione è stata una scelta scellerata dei vecchi amministratori. Oggi registriamo l’interesse dell’Istituto Oceanografico, attratto dalle potenzialità degli studi su flora e fauna. Nei prossimi giorni sapremo l’esito delle loro decisioni e ci muoveremo di conseguenza, per creare un museo che preservi i resti dell’antica romanità”.

“Per fare tutto ciò, occorre essere abili ad intercettare finanziamenti sovracomunali – aggiunge il vicesindaco Angela Cristiano – , essendo vuote le nostre casse. Le richieste di visitare il nostro territorio sono molteplici, per questo occorre riqualificare e valorizzare i luoghi culturali che possono creare indotti importanti anche dal punto di vista commerciale”.

 

Le urgenze | Dai cittadini presenti al Giardino d’Inverno delle Terme, la sollecitazione su due grandi temi: emergenza Saibi e Cimitero. “La bonifica dei siti Saibi – ricorda il sindaco – ha subìto rallentamenti a causa di inopportune azioni amministrative, verso una distrazione di fondi vincolati, con grave nocumento per la salute dei cittadini e sulla qualità della vita qui a Margherita. Faremo in modo che quell’utilizzo improprio di fondi venga accertato e segnalato con le eventuali azioni di responsabilità”.

La riqualificazione del cimitero è “una delle promesse della campagna elettorale e sarà mantenuta come le altre – assicura l’assessore Leonardo lamonaca -. Non si può rischiare di bagnarsi nell’omaggiare i propri cari, occorre garantire una ristrutturazione totale del Luogo santo. Senza toccare le risorse del bilancio comunale, porteremo in Consiglio comunale una soluzione progettuale, la cui realizzazione si autofinanzierà con la vendita dei loculi e dei suoli per le cappelle”.

 

Manutenzioni | “Abbiamo illuminato Viale Salapia e Zona Regina – ricorda il consigliere delegato alle Manutenzioni, Carlo Ronzino – . Sono partiti i lavori di ripristino della pavimentazione in gran parte della città, ricavando nuove rampe (come davanti alle scuole) per i disabili, sistemando strisce pedonale e segnaletica orizzontale. Ed ancora, abbiamo sistemato interi tratti di fogna bianca, con nuovi chiusini che, contrariamente rispetto al passato, sono costati poche centinaia di euro. Il tutto, grazie anche agli operai in mobilità, acquisiti nella squadra di manutenzione comunale. Si è posto mano alla annosa e scandalosa questione dei diritti di allaccio, delle dispendiose perdite d’acqua, come in Piazza Generale Dalla Chiesa: bastavano semplicemente fontane col pulsante, per ridurre gli sprechi. L’attenzione alla riqualificazione passa anche da Piazza Libertà a quella di Piazza Buonarroti che sarà fruibile a breve, a testimonianza di un interesse vivo, esteso anche alle periferie”.

 

Sport e cultura | “La scuola elementare fino ad ora non ha avuto la palestra, ma ora la avrà – annuncia il vicesindaco con delega alla Cultura, Cristiano – . Fino a ieri, il mancato uso dei vetri antisfondamento ne ha precluso la fruibilità. Ora stiamo approntando griglie che non mandino sprecati quei soldi spesi fin qui per quell’edificio”.

Promuovere l’attività sportiva, significa coinvolgere le associazioni operanti sul territorio. “Lo abbiamo dimostrato con la duplice convenzione per campo sportivo e tensostruttura del ‘Guerino Piazzolla’ – spiega – , dopo i necessari lavori di messa in sicurezza. Dalla concessione degli impianti, l’amministrazione produrrà un risparmio che servirà ad assicurare i servizi essenziali. Dall’altro lato, si assicurerà una gestione adeguata e pluralista. La nostra priorità è ora aprire le strutture, renderle fruibili ai cittadini e farli partecipare alle attività”.

 

Rifiuti | Alcuni aspetti della gestione rifiuti sono carenti, in particolare lo spazzamento dell’intera città nonché la raccolta differenziata. I dipendenti giustamente protestano per la mancata retribuzione. “Noi dal canto nostro dobbiamo assicurare un servizio efficiente che salvaguardi l’occupazione della forza lavoro – rassicura il sindaco – . Facciamo parte di un Consorzio e stiamo valutando la possibilità di procedere in quella direzione. Intanto a breve partiranno nuovi progetti anche educativi che hanno per oggetto la raccolta differenziata”.

 

Conclusioni | “Il nostro compito non è assicurare o assegnare posti di lavoro – spiega il primo cittadino, a conclusione del dibattito – , anche se la pressione sociale cresce col perdurare della crisi. La nostra attenzione allora deve essere rivolta alla creazione di opportunità di impiego, promuovendo la cooperazione, lo sviluppo culturale e turistico. Ce la stiamo mettendo tutta e il seme del cambiamento è stato gettato. Ora c’è bisogno di fare quadrato, di collaborare e crescere insieme”.

 

COMUNE DI MARGHERITA DI SAVOIA (BT)

Web: www.comune.margheritadisavoia.bt.it

E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Mobile: +39 3388394306 - Ufficio: +39 0883659205

  Stanozolol 10mg TabletsToday, Ohio Loans Online are legitimate, but there are illegal transactions that are still on the rise. In this section we give only a brief summary recommendation for admission of Canadian Levitra. Full information can be found in the instructions for receiving medications with vardenafil.