Ufficio Tributi

COMPETENZE:

  • TRIBUTI

Responsabile: Dott. Maurizio Lacalamita

Sede: Via Duca degli Abruzzi, s.n.
Piano: 2° Piano

Ufficio Andreani Tributi

- Telefono al numero 08831978023
- WebFax 08831957281

- @: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

- PEC: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. (indicando il comune di Margherita di Savoia nell'oggetto)

- depositare istanza On-Line accedendo come CONTRIBUENTE dalla URL http://andreanitributi.it/LoginDoc.aspx?Aspx

- solo ed esclusivamente su appuntamento presso il seguente Sportello al Pubblico gestito dalla soc. Andreani Tributi Srl - Via Duca degli Abruzzi, SNC (2° Piano del Palazzo di Città), da concordare mediante i contatti sopra elencati.

 

 

calcoloIMU21-banner-180.png ATTENZIONE: LE INFORMAZIONI FORNITE DA QUESTO SERVIZIO SI INTENDONO A CARATTERE INDICATIVO. L’UTENTE E’ TENUTO SEMPRE A CONTROLLARE I RISULTATI E MUNIRSI DI RENDITE CATASTALI SEMPRE AGGIORNATE.


 Scarica Delibera TARI 2021

 Scarica Riduzioni TARI 2021

 Scarica Delibera TARI 2020

 Scarica Delibera TARI 2019

 Scarica regolamento IUC 2019

 Scarica Delibera TARI 2018

 Scarica Regolamento IUC 2017

Scarica Delibera TARI 2017

Visiona Manifesto IMU 2016

Scarica Delibera TARI 2016

Scarica Delibera TARI DOVUTA Anno 2016

Scarica Delibera IUC 2015

Scarica Regolamento IUC 2014

 

MODIFICA SCADENZE VERSAMENTO RATE TARI 2021

RATA SCADENZA
1^ Rata 31 Agosto 2021
2^ Rata 31 Ottobre 2021
3^ Rata 16 Dicembre 2021 

 

Comune di MARGHERITA DI SAVOIA

TARIFFE TARI ANNO 2021

UTENZE DOMESTICHE

Famiglie

QUOTA FISSA

QUOTA VARIABILE per FAMIGLIA

 

Euro/m2

Euro/Utenza

Famiglie di 1 componente

0,93

65,42

Famiglie di 2 componenti

1,08

152,65

Famiglie di 3 componenti

1,17

196,27

Famiglie di 4 componenti

1,25

239,88

Famiglie di 5 componenti

1,26

316,21

Famiglie di 6 o più componenti

1,22

370,73

 

TARIFFE TARI 2021 utenza non domestica

N.

TIPOLOGIA ATTIVITA' ai sensi DPR 158/99

Quota fissa € al mq

Quota var. € al mq

TARIFFA per mq

1

Musei, biblioteche, scuole, associazioni, luoghi di culto

0,52089

2,46845

2,98935

2

Cinematografi e teatri

0,38860

1,85415

2,24275

3

Autorimesse e magazzini senza alcuna vendita diretta

0,36380

1,74569

2,10949

4

Campeggi, distributori carburanti, impianti sportivi

0,61184

2,93397

3,54581

5

Stabilimenti balneari

0,97564

4,68039

5,65602

6

Esposizioni, autosaloni

0,47128

2,25914

2,73042

7

Alberghi con ristorante

1,16581

5,57119

6,73699

8

Alberghi senza ristorante

0,89296

4,27535

5,16831

9

Case di cura e riposo

0,90123

4,32936

5,23058

10

Ospedali

1,18234

5,64774

6,83008

11

Uffici, agenzie

0,96737

4,63538

5,60275

12

Banche ed istituti di credito, studi professionali

0,65318

3,10647

3,75965

13

Negozi abbigliamento, calzature, libreria, cartoleria, ferramenta, e altri beni durevoli

0,93430

4,45537

5,38967

14

Edicola, farmacia, tabaccaio, plurilicenze

1,24022

5,94949

7,18971

15

Negozi particolari quali filatelia, tende e tessuti, tappeti, cappelli e ombrelli, antiquariato

0,75240

3,58635

4,33874

16

Banchi di mercato beni durevoli

1,98435

14,26617

16,25053

17

Attività artigianali tipo botteghe: parrucchiere, barbiere, estetista

1,24022

5,92015

7,16037

18

Attività artigianali tipo botteghe: falegname, idraulico, fabbro, elettricista

0,85989

4,07905

4,93893

19

Carrozzeria, autofficina, elettrauto

1,14100

3,81127

4,95228

20

Attività industriali con capannoni di produzione

0,77720

3,71281

4,49001

21

Attività artigianali di produzione beni specifici

0,76067

3,64980

4,41047

22

Ristoranti, trattorie, osterie, pizzerie, pub

2,81116

37,45730

40,26847

23

Mense, birrerie, amburgherie

2,10837

23,26872

25,37709

24

Bar, caffè, pasticceria

2,11664

26,86217

28,97881

25

Supermercato, pane e pasta, macelleria, salumi e formaggi, generi alimentari

4,28190

10,35310

14,63500

26

Plurilicenze alimentari e/o miste

2,01097

9,69830

11,70927

27

Ortofrutta, pescherie, fiori e piante, pizza al taglio

3,65451

41,27002

44,92453

28

Ipermercati di generi misti

2,25720

10,79189

13,04909

29

Banchi di mercato generi alimentari

12,40219

66,60549

79,00768

30

Discoteche, night-club

1,57921

7,56062

9,13984

31

Stabilimenti balneari ( spiagge e parcheggi)

0,08185

1,28666

1,36851

 

IMU

 Scarica la Aliquote IMU 2021

 Scarica la Regolamento IMU 2020

 Scarica la Aliquote IMU 2020

 Scarica la delibera IMU 2019

 Scarica la delibera IMU 2018

 Scarica la delibera IMU 2017

Acconto IMU 2021

LEGGE 27 dicembre 2019, n. 160 - Bilancio di previsione dello Stato per l'anno finanziario 2020
Art. 1 comma 762

762. In deroga all’articolo 52 del decreto legislativo n. 446 del 1997, i soggetti passivi effettuano il versamento dell’imposta dovuta al comune per l’anno in corso in due rate, scadenti la prima il 16 giugno e la seconda il 16 dicembre. Resta in ogni caso nella facoltà del contribuente provvedere al versamento dell’imposta complessivamente dovuta in un’unica soluzione annuale, da corrispondere entro il 16 giugno. Il versamento della prima rata è pari all’imposta dovuta per il primo semestre applicando l’aliquota e la detrazione dei dodici mesi dell’anno precedente.

Saldo IMU 2021

LEGGE 27 dicembre 2019, n. 160 - Bilancio di previsione dello Stato per l'anno finanziario 2020
Art. 1 comma 762

762. [...] Il versamento della rata a saldo dell’imposta dovuta per l’intero anno è eseguito, a conguaglio, sulla base delle aliquote risultanti dal prospetto delle aliquote di cui al comma 757 pubblicato ai sensi del comma 767 nel sito internet del Dipartimento delle finanze del Ministero dell’economia e delle finanze, alla data del 28 ottobre di ciascun anno.

 

PROSPETTO IMU ANNO 2021
Codice catastale E946            

Tipologia

̊̊ /˳˳

Detrazione Euro

Riduzioni

Moltiplicatore

ALIQUOTA DI BASE PREVISTA DAL REGOLAMENTO

10,60

 

 

 

Uffici e Studi privati (cat. A10)

10,60

 

 

80

Fabbricati generici (cat. B, C03, C04, C05)

10,60

 

 

140

Negozi (C01)

10,60

 

 

55

Istituti di credito, banche e assicurazioni (cat. D5)

10,60

 

 

80

CAT. D

10,60

 

 

65

- STATO

7,60

 

 

65

- COMUNE

3,00

 

 

65

I.A.C.P

8,60

€ 200,00

 

160

ABITAZIONI A1, A8, A9 E RELATIVE PERTINENZE

6,00

€ 200,00

 

160

ALTRI IMMOBILI (cat. A, C02, C06,C07)

10,60

 

 

160

AREE EDIFICABILI (come da delibera C.C. n. 7 del 17/03/2010)

10,60

 

 

 

IMMOBILI COMODATO GRATUITO PARENTI IN LINEA RETTA DI 1° GRADO (Nota 1)

10,60

 

50% riduzione su base imponibile della quota concessa in comodato           
(Nota 1)

160

IMMOBILI CONCESSI IN LOCAZIONE – Legge 431/1998 art. 2 c. 3 (Nota 2)

10,60

 

75% riduzione imposta solo se a canone concordato  
(Nota 2)

160

Una sola unità immobiliare a uso abitativo, non locata o non data in comodato d’uso, posseduta in Italia a titolo di proprietà o usufrutto da soggetti non residenti nel territorio dello Stato

10,60

 

50% riduzione su base imponibile (Nota 3)

160

Terreni agricoli

10,60

 

 

135

Fabbricati rurali non strumentali dell’attività agricola

10,60

 

 

160

Fabbricati rurali strumentali all’attività agricola (D10)

1,00

 

 

65

Fabbricati rurali strumentali all’attività agricola (Cat. A, C02,C06, C07)

1,00

 

 

160

Immobili merce delle imprese costruttrici destinati alla vendita finchè permanga tale destinazione e non siano in ogni caso locati e che abbiano presentato denuncia IMU entro giugno dell’anno successivo

2,5

 

 

Secondo il moltiplicatore delle categorie catastali di appartenenza

Abitazione principale (cat. A, pertinenze: C02, C06, C07)

ESENTE

 

 

160

Unità immobiliari appartenenti alle coop. edilizie a proprietà indivisa adibite ad abitazione principale (cat. A) e relative pertinenze (C02, C06, C07) dei soci assegnatati

ESENTE

 

 

160

Unità immobiliari appartenenti alle coop. edilizie a proprietà indivisa destinate a studenti universitari soci assegnatari, anche in assenza di residenza anagrafica

ESENTE

 

 

160

I fabbricati di civile abitazione destinati ad alloggi sociali come definiti dal decreto del Ministro delle infrastrutture 22 aprile 2008, pubblicato nella G.U. n. 146 del 24 giugno 2008, adibiti ad abitazione principale

ESENTE

 

 

160

La casa familiare assegnata al genitore affidatario dei figli, a seguito di provvedimento del giudice che costituisce altresì, ai soli fini dell’applicazione dell’imposta, il diritto di abitazione in capo al genitore affidatario stesso

ESENTE

 

 

160

 

All’unico immobile posseduto, e non concesso in locazione, dal personale in servizio permanente appartenente alle Forze armate e alle Forze di polizia ad ordinamento militare e ad ordinamento civile nonché dal personale del Corpo nazionale dei vigili del fuoco

ESENTE

 

 

160

Ad una sola unità immobiliare posseduta a titolo di proprietà o usufrutto da anziani o disabili che acquisiscono la residenza in istituti di ricovero o sanitari a seguito di ricovero permanente a condizione che la stessa non risulti locata

ESENTE

 

 

160

Nota 1: condizione essenziale è che                                                                                                                                 
A) il comodato sia solo tra padre/figlio e viceversa e al coniuge del comodatario, in caso di morte di quest’ultimo in presenza di figli minori;

B) il comodato sia registrato all’Agenzia delle Entrate;


C) si posseggano solo 2 abitazioni di cat. A su tutto il territorio nazionale e che non si posseggano quote di altri immobili nella medesima categoria;

D) la residenza anagrafica del comodatario e del comodante deve essere fissata nello stesso Comune in cui si è proprietari degli immobili;                                                                                                                                                 

Nota 2: condizione essenziale è che i comuni, anche in forma associata, provvedono a convocare le organizzazioni della proprietà edilizia e le organizzazioni dei conduttori maggiormente rappresentative entro sessanta giorni dalla emanazione del decreto di cui al comma 2 dell'articolo 4. I medesimi accordi sono depositati, a cura delle organizzazioni firmatarie, presso ogni comune dell'area territoriale interessata.

Nota 3: condizione essenziale e che siano titolari di pensione maturata in regime di convenzione internazionale con l’Italia, residenti in uno Stato di assicurazione diverso dall’Italia.

Modalità di pagamento: F24 o PagoPA

 

 

 

 

Scadenza: -

1^ rata: 16 giugno

2^ rata: 16 dicembre

Franchigia

 

 

 

€  10,00

Comune elencato nel decreto MEF

 

 

 

SI

Codice catastale

     

E946

Ufficio Tributi:

08831978023 – WebFax 08831957281

Email:

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

PEC:

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

  • TASI abolita dal 01/01/2020:

    LEGGE 27 dicembre 2019, n. 160 - Bilancio di previsione dello Stato per l'anno finanziario 2020

    Art. 1 comma 738

    738.  A decorrere dall’anno 2020, l’imposta unica comunale di cui all’articolo 1, comma 639, della legge 27 dicembre 2013, n. 147, è abolita, ad eccezione delle disposizioni relative alla tassa sui rifiuti (TARI); l’imposta municipale propria (IMU) è disciplinata dalle disposizioni di cui ai commi da 739 a 783.

 

 

I cookie servono a migliorare i servizi che offriamo e ad ottimizzare la navigazione del visitatore.

Facendo click su "Approvo" o continuando la navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo